ponteacco
Ricerca News per Anno
ponteacco  

12/10/2017 :

Lo sviluppo economico (1/3). La Seconda guerra mondiale lasciò le Valli in ginocchio. Il costo umano del conflitto, anche qui in paese, fu molto alto e l’economia per parecchio tempo fece fatica a riprendersi. Negli anni Cinquanta il sostentamento delle Valli era ancora basato sull’agricoltura, anche se iniziavano a spuntare varie ditte artigianali nel cividalese e nel manzanese. Il reddito friulano e valligiano, secondo i calcoli del tempo, era inferiore di almeno un quarto rispetto alla media italiana. Era necessario partire, perché la terra non bastava, la montagna non rendeva. Partire per fuggire dalla miseria, una condizione che intristiva ma era necessaria. Giovani donne che si staccavano dai mariti, giovani famiglie che se ne andavano in Belgio, in Germania, in Francia, ma anche in Australia, in Canada, in Svizzera. Paesani e valligiani che hanno creato famiglie altrove e pronti a fare i lavori più umili e pericolosi (come non ricordare il disastro della miniera di Marcinelle?). L’attaccamento dei nostri corregionali alla propria terra natia è dimostrato anche dall’istituzione dei Fogolars Furlans, promossi e collegati dall’”Ente Friuli nel Mondo”, con oltre 2 milioni di emigrati.

mezzana
mezzana
tiglio
tiglio
 
home storia e attualità statuto eventi opinioni gallery webcam foto settimana meteo contatti video