Curiosità:
 
ponteaccoponteaccomezzanamezzanatigliotiglio
 
Questo mese...
È il mese più corto dell’anno. Il nome del mese deriva dal latino februare, che significa "purificare" o "un rimedio agli errori", dato che nel calendario romano febbraio era il periodo dei rituali di purificazione, tenuti in onore del dio etrusco Februus e della dea romana Febris, i quali avevano il loro culmine il giorno 14. Tale ricorrenza pagana sembrerebbe poi essere confluita nel culto cristiano tributato in onore a Santa Febronia, poi soppiantata da San Valentino e trasferita al 25 giugno. Il Sole: le giornate si allungano in questo mese di 1h:10 minuti. Il 18, alle 18:18 il Sole lascerà l’Acquario per entrare nel segno dei Pesci. La Luna: è calante fino al 14 ed è crescente dal 16 al 28 (Luna piena il prossimo 02 marzo). L’Oroscoponteacco: come di consueto, partiamo dal segno del mese. Acquario: più sicurezza in voi stessi; Pesci: questo mese sbaraglierete la concorrenza più agguerrita; Ariete: sia il mese dello sport e della vita all’aperto. Ne guadagnerete in salute; Toro: conflitti emotivi vi mettono alla prova; Gemelli: questo mese se la passerà meglio il single della coppia; Cancro: concedete qualche gesto affettuoso a chi vi vuol bene; Leone: piccole crisi in amore e nello studio; Vergine: la quotidianità richiede calma e attenzione; Bilancia: innamoramenti “mordi e fuggi”, nulla d’importante; Scorpione: contrattempi sul lavoro e nei viaggi; Sagittario: possibili conquiste per chi è solo, buona intesa per la coppia; Capricorno: il mese offre ottime prospettive di guadagno e di carriera. Auguriamo un mese davvero fortunato! [17.02.2018].

Lo sapevi che...
Il porto di Trieste ha costruito la propria fortuna durante l’Impero, sul traffico di prodotti coloniali, con particolare riferimento al caffè , una delle colonne dell’economia. Caffè che poi era distribuito in tutte le aree dell’Austria-Ungheria. Ancor oggi i caffè storici, cenacoli di cultura ed incontri, sono un aspetto della Trieste mitteleuropea.
La bandiera nazionale del Friuli Venezia Giulia è un'aquila dorata su campo blu. Il simbolo è stato ripreso da un paramento sacro conservato nel Museo del Duomo di Udine e appartenuto al patriarca Bertrando di Aquileia, considerato uno dei padri civili della Patrie dal Friûl.
Con legge Costituzionale nr. 1 del 31 gennaio 1963, ed entrata in vigore il 16 febbraio 1963, il Friuli Venezia Giulia è costituito in Regione autonoma, fornita di personalità giuridica, entro l'unità della Repubblica Italiana, sulla base dei principi della Costituzione, secondo tale Statuto. Nella Regione è riconosciuta parità di diritti e di trattamento tutti i cittadini, qualunque sia il gruppo linguistico al quale appartengano, con la salvaguardia delle rispettive caratteristiche etniche e culturali.

Visitatori del nostro sito, mese precedente:
Gennaio 2018: visite totali: 5.720 (+8,2%); pagine sfogliate: 15.080 (+9,1%).

Prossima S.S. Messa in chiesa:
Sabato 03 marzo alle 18:00 in cappella.

Turni al Centro:
DOM 25.02: Fausto & Daniele.

Buttata lì:
La Pro Loco gestirà un punto di ristoro, vicino alla casa di Renzo, domenica prossima in occasione del Trial delle Valli 2018, marcia non competitiva di 8km. Agli ospiti, che provengono da tutto il FVG, saranno distribuiti i nostri depliant.
In occasione del III anniversario della scomparsa di Erik Tuan (25.02.2015), domenica prossima la Pro Loco ha in programma una passeggiata che partirà dalla sede e raggiungerà il cimitero di San Pietro al Natisone. Andata e ritorno a piedi, partenza alle 14:00.
Il piazzale del parcheggio di Ponteacco è deturpato dalla presenza di 34 pannelli di lamiera alti 3 metri che occupano buona parte della lunghezza del lato. Saranno utilizzati per la propaganda elettorale in vista delle prossime elezioni politiche. Fino ad ora non c'è alcun manifesto. Rischieremo di avere questo "monumento" fino alle votazioni regionali di fine aprile.

Curiosità dal circondario:
Abbiamo ricevuto dal Comune di San Pietro al Natisone una busta con due adesivi da attaccare alla scheda elettorale. Recentemente è stata cambiata la via dove sono ubicati i seggi (scuola media) che non è più "Via Centro Studi", ma "Via arch. Valentino Zaccaria Simonitti", una modifica molto importante che necessita l'aggiornamento delle schede elettorali di quasi 1.800 persone aventi il diritto di voto.
La quantità di sale antigelo, sparsa sulla strada statale 54, soprattutto da Pulfero o Loch fino al valico rischia di "salinizzare" il fiume. Un'alterazione della presenza di cloruro di sodio nelle acque del Natisone è data proprio in questi periodi invernali. In caso di pioggia, si riversa nel fiume acqua parzialmente salata i cui campioni sono stati prelevati dall'ARPA - Agenzia regionale Protezione dell'Ambiente.

Dai giornali europei :
[Giornali europei del 21.02.2018]: Pravda, Bratislava: il Tribunale distrettuale di Trnava ha condannato un tassista di 20 anni a 6,5 anni di carcere in quanto riconosciuto colpevole della morte di Helen (54). Il taxi procedeva a 120km/h lungo il vialone Hlbokej della città, passando con il semaforo rosso. Robert B. ha chiesto perdono alla famiglia dicendo di avere la vita rovinata. La Corte lo ha condannato al pagamento di una provvisionale alla famiglia di 200.000 EUR, mentre per aver sfrecciato a velocità folle la multa è la massima prevista dal Codice della Strada: 150 EUR. Süddeutsche Zeitung, München: il Ministro dei Trasporti bavarese, Joachim Herrmann, ha reso noti i dati sull’andamento degli incidenti stradali in Baviera. 608 morti nel 2017 è il dato più basso degli ultimi anni. Nel 2017 ci sono stati ben 400.000 incidenti stradali con 70.000 feriti. Il 33% dei sinistri coinvolge i TIR. Sono in aumento le gare criminali tra TIR, oppure l’accelerare del TIR mentre un altro è in sorpasso. Purtroppo gioca molto la targa del mezzo –ha detto il ministro- durante queste gare spericolate. Centinaia sono state le patenti revocate. Il tempo in Europa alle 18:00: Barcelona/SP: sereno; Kristianstad/SE: coperto; Nitra/SK: nevischio, 5cm di neve al suolo; Cremona/LOM: coperto; Presserie/VdN parzialmente nuvoloso.

La nostra lingua:
Il verbo “comminare” significa ”minacciare” e non "infliggere". Comminare una sanzione significa, dunque, “minacciare di infliggere una sanzione. Dal latino com + minare, con minaccia [19.02.2018].

Vita Civica:
Prendere in cura un cane randagio implica responsabilità. L’obbligo di custodia dell’animale sorge quando sussista una relazione anche di semplice detenzione tra l’animale e una persona. Il Codice penale è molto chiaro in materia. Collega il dovere di non lasciare libero l’animale o di custodirlo con le debite cautele al suo possesso, da intendere come detenzione anche solo materiale e di fatto. In questo caso una sensibile signora delle Valli si è ritrovata imputata in quanto aveva sfamato due cani randagi che erano usciti dalla sua proprietà recintata e avevano aggredito una persona, morsicandola [aggiornamento settimanale: 18.02.2018].

Questione di numeri:
149.597.870,6 km è la distanza media Terra-Sole.

Cibi - contorni e dintorni:
La crema catalana è una ricetta tipica della tradizione della Catalogna, regione della Spagna nord-orientale, da dove è stata esportata poi nel resto dell'Europa. INGREDIENTI per 4 porzioni: 500ml di latte, 4 tuorli d’uova, 100gr di zucchero,250 di amido, 1 limone, 1 cannella in stecca, zucchero di canna, noce moscata. PREPARAZIONE: sciogliete l’amido (maizena) in poco latte freddo e tenete da parte. Grattugiate la buccia del limone; in un tegame versate il resto del latte e aggiungetevi anche la scorza grattugiata del limone, metà dello zucchero e la cannella. Portate il tutto ad ebollizione mescolando per sciogliere lo zucchero e togliete dal fuoco il tegame. Versate in una ciotola i tuorli e il rimanente zucchero, lavorate con una frusta aggiungendo poi anche l'amido di mais (maizena), sciolto precedentemente in un po' di latte freddo. Solo dopo aver mescolato bene insieme l'amido di mais, aggiungete il composto di latte bollente, filtrandolo con un colino, sempre continuando a mescolare. Mettete ora il composto ottenuto in un tegame e portatelo ad ebollizione a fuoco vivace continuando e mescolare; lasciatelo cuocere per circa due minuti e poi levatelo dal fuoco. Avrete ottenuto in questo modo una crema morbida e liscia. Versate la crema catalana, ancora calda, nelle apposite pirofiline e, appena raffreddata, mettete in frigorifero a rassodare per circa un paio d'ore. Al momento di servire in tavola, cospargete la crema con lo zucchero di canna e un pizzico di noce moscata e mettete la pirofilina sotto il grill caldo per pochi minuti, per permettere allo zucchero di caramellarsi. Vi sembrerà di essere a Barcellona [aggiornamento settimanale: 18.02.2018].

Salute e bellezza: Ci sono sempre più persone colpite da reflusso gastro-esofageo, ernia iatale e acidità gastrica. Ciascuno di noi mangia tra 2-3 kg di cibo al giorno. Lo stomaco è un organo che accoglie tutto il cibo che arriva in un pasto. Riceve e comincia a contrarsi per mescolare il carico alimentare. Si contrae tre volte in un minuto con il fine di ridurre le parti alimentari in piccole, omogenee porzioni di 1-3 mm. Mangiare con voracità vuol dire ingerire cibo di dimensioni più grandi. Se una persona vorace ingerisce una porzione di 3 cm di carne o verdura o pasta o pane… obbliga il suo stomaco a contrazioni continue, forti e prolungate per ridurre le dimensioni alimentari da 3 cm a 1-3 mm. Lo stomaco trasforma i pezzi degli alimenti ingeriti in chimo. Solo quando tutto il cibo ingerito è stato trasformato alle dimensioni omogenee di 1-3 mm, il chimo passa dalla cavità gastrica attraverso il piloro nel duodeno per iniziare la digestione intestinale. Il tempo in cui il cibo ingerito resta all’interno della cavità gastrica si chiama digestione gastrica. Ogni alimento ha il suo tempo di permanenza all’interno dello stomaco. Il riso e altri cereali come chicchi integrali cotti restano nello stomaco circa un’ora, la pastasciutta circa tre, il tonno sotto’olio circa sei ore. Una lunga permanenza nella cavità gastrica del cibo può generare reflusso gastro-esofageo, bruciori gastrici, sensazione globosa dell’addome sopra l’ombelico, eruttazione, malessere… [aggiornamento settimanale: 18.02.2018].