Curiosità:
 
ponteaccoponteaccomezzanamezzanatigliotiglio
 
Questo mese...
Eccoci all’ultimo quadrimestre dell’anno, settembre. Il nome deriva dal latino september, a sua volta da septem, "sette", perché era il settimo mese del calendario, che iniziava con il mese di marzo. Un’occhiata al calendario: si festeggia San Gregorio Magno, la Natività di Maria, San Matteo e tanti altri santi; il 21 la Giornata internazionale della Pace. Il Sole: dal 1° al 30 perderemo 1h21” di luce. Il 23 alle 03:54 il Sole lascia la Vergine ed entra in Bilancia. Equinozio d’autunno, inizio della nuova stagione: identica durata del giorno e della notte per tutto il pianeta. La Luna era in perigeo l’8 alle 03:00 e all’apogeo il 20 alle 03:00. Luna calante dal 26 al 30; Luna crescente: fino al 24. Luna nuova di settembre è stata il 09 alle 20:01. L’Oroscoponteacco: come al solito, la rassegna inizia con il segno del mese. Vergine: infiltrazioni di amore e passione; curate la salute per non restare in ginocchio; Bilancia: bene la vita sociale, ma attenzione alle ore piccole o ai troppi caffè; Scorpione: questo mese affidatevi alla razionalità e al buonsenso; Sagittario: impegni imprevisti potrebbero tenervi “al chiodo”; Capricorno: e cercate di sorvolare sui piccoli screzi con il partner. Sarete più sereni; Acquario: negli affari controllate a fondo le aspettative per non subire delusioni; Pesci: le tensioni questo mese non mancano. Scendete a compromessi; Ariete: mese positivo, buona riuscita di tutti i progetti realizzabili; Toro: dissapori in famiglia, pur in un clima di vivace dialettica; Gemelli: voglia di trasgressione? pensateci su; Cancro: riecco la routine, senza traumi… piatta; Leone: purtroppo gli affari di cuore dispensano qualche pena. Peccato! E sia un mese proficuo, positivo, felice per tutti [15.09.2018].

Lo sapevi che...
Gli equinozi e i solstizi (e le durate del dì e della notte) sono determinati dalla posizione della Terra nel suo moto di rivoluzione intorno al Sole, cioè il movimento che il nostro pianeta compie girando intorno alla sua stella di riferimento. L’equinozio è il momento in cui il Sole si trova all’intersezione del piano dell’equatore celeste (la proiezione dell’equatore sulla sfera celeste) e quello dell’eclittica (il percorso apparente del Sole nel cielo). Al solstizio invece il Sole a mezzogiorno è alla massima o minima altezza rispetto all’orizzonte.
Conviene ancora andare in Slovenia a fare acquisti? In molti si pongono questa domanda. La differenza di prezzo tra la benzina slovena e la nostra, con lo sconto, è di pochi centesimi, ovvero un risparmio che da solo rende non conveniente il tragitto fino all’impianto di benzina. Il gasolio da riscaldamento ha una differenza del 25% in meno rispetto al prezzo praticato da noi. Le sigarette permettono ancora di risparmiare qualche euro su una stecca. Buono è il prezzo del pane e quello della carne ormai è in linea con il nostro.
Il fischiosauro, secondo la leggenda che ancora si racconta dalle parti di Paluzza e Cleulis era un essere misterioso, della fattezza di un dinosauro che fischiava per buona parte della notte tra i boschi della vallata. Era uno dei terrori dei bambini di un tempo.

Visitatori del nostro sito, mese precedente:
Agosto 2018: visite totali: 4.215; pagine sfogliate: 8.547.

Prossima S.S. Messa in chiesa:
sabato 06 ottobre alle 19:00 in cappella.

Turni al Centro:
Oggi: Enzo & Savina, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 17 alle 19:00

Buttata lì:
L'altro giorno sono giunti in paese sei cittadini canadesi, imparentati con tre famiglie di Ponteacco. Hanno trovato "splendidi" i nostri luoghi ed hanno apprezzato alcuni recuperi rustici abitativi (in Canada generalmente hanno case in cartongesso).
Il paese si sta lentamente svuotando dei vacanzieri. I “visitors”, le persone nate qui e che ritornano nel paese natio solo d’estate, stanno lasciando il posto alle finestre chiuse con gli scuri e alle case al buio. Sono arrivati Claudio e Virginia dalla Germania, se ne torneranno domani a Venezia Paolo e Rosetta... Rimangono ancora poche persone per poi lasciare i connotati versione invernale della vita del nostro amato paese.
Il Pojana, gestore degli impianti fognari del Comune, ha completato il censimento della rete di Ponteacco. Le carte e mappe indicano un tipo di impianto, mentre la realtà è tutt’altra cosa.

Curiosità dal circondario:
Lo stato di salute del ponte sull'Alberone (confluenza con il Natisone, strada Ponte San Quirino-Purgessimo) è precario. Sono state eseguite delle foto che dimostrano l'invecchiamento del manufatto, con il cemento che tende a sbriciolarsi. La colpa sarebbe da imputare a non meglio specificati tronchi trasportati dalle piene. Sarà vero? Alle confluenze, i fiumi generalmente non hanno velocità essendo entrambi in piena. Sta di fatto che è urgente un intervento, anche di rifacimento dell'impianto, visto che è stato costruito 70 anni fa, quando il traffico era 1/100 di quello di oggi.
Dal 05 ottobre al 09 dicembre prossimi si svolgerà la manifestazione culinaria “Invito a pranzo nelle Valli del Natisone”. La manifestazione è giunta alla 27a edizione. 17 sono i ristoranti che aderiscono a quest’appuntamento autunnale, conosciuto non solo in FVG, ma nel Triveneto, Carinzia e Slovenia. Prezzo compreso tra i 25 e 30 Euro.
La minoranza slovena delle Valli è un po'zoppa. Dopo aver "sfornato" oltre mille studenti dalla scuola bilingue, nelle Valli non esiste un consulente economico, legale o un patronato che possano fare gli interessi non solo dei residenti appartenenti alla minoranza, ma che possano usufruire delle potenzialità che si presentano oltre (ex) confine parlando semplicemente la lingua. I risultati sono molto modesti. Studenti ed ex-studenti né parlano lo sloveno, né il dialetto. Sono solo un paio, coloro i quali hanno proseguito gli studi bilingue frequentando le scuole superiori di Gorizia.

Dai giornali europei :
[Giornali europei del 23.09.2018]: Сега, София/Segà, Sofia: rincari della bolletta del riscaldamento per il prossimo inverno in tutta la Bulgaria. A Sofia l’aumento sarà dell’8%, a Plovdiv del 9, a Burgàs e Pleven del 5%. Lo ha comunicato la compagni di distribuzione “Bulgargaz”. Il Ministro delle Attività Produttive ed Energia, Temenuzhka Petkova, ha detto che il rincaro è causato dal generale aumento della bolletta petrolifera, cui si aggiunge uno sfavorevole cambio del Lev. - Il 26% delle aziende bulgare è sull’orlo della bancarotta a causa dei ritardi nei pagamenti: una media di 53 giorni che porta un’azienda su 4 sull’orlo del baratro. De Telegraaf, Amsterdam: la Conferenza episcopale olandese riunita a Roermond, ha deciso di allontanare il vescovo ausiliare di Den Bosch, Everhard de Jong, per vicende dirette o coperture di abusi sessuali messi in atto nei confronti dei minori. Il vescovo sarà inviato a Roma (sperando che in quella già martoriata città non prosegui con i suoi vizi) e sarà sentito dal papa. Il tempo in Europa ieri alle 07:00: Velenje/SI: coperto; Daugavpils/LV: pioggia; Slavonski Brod/HR: parzialmente nuvoloso; Biella/PIE: parzialmente nuvoloso; Lombai/VdN: coperto.

La nostra lingua:
Quando si parla di gestione della chiesa, s’intende la fabbriceria. «Je fabricijar» (Lui è fabbriciere – si noti il dittongo “-ie”). La fabbriceria è l’organo amministrativo che provvede alla gestione dei beni di una chiesa o alla manutenzione dell’edificio e anche al “rifornimento di panche, candele, acqua che diventa poi santa, olio…” [21.09.2018].

Vita Civica:
Nel caso di violenza in campo, ecco cosa dice la normativa: l’azione non può essere comparata con il fatto che sia avvenuta in ambito competitivo. L’avversario responsabile della violenza, ha commesso il reato di lesioni personali volontarie, in quanto la partita di pallone è da considerarsi alla stregua di occasione dell’azione violenta. Si può sporgere querela nei confronti dell’aggressore, anche se minorenne purché sopra i 14 anni. La condotta lesiva è esente da sanzione penale solo quando sia finalisticamente inserita nel contesto dell’attività sportiva e strettamente funzionale al gioco, senza che possa ravvisarsi una violenza o irruenza incompatibile con il tipo di sport esercitato [aggiornamento settimanale: 16.09.2018].

Questione di numeri:
3.484 dollari è lo stipendio mensile del presidente della Bolivia Evo Morales. Se l’è ridotto per avvicinarsi il più possibile al salario della popolazione.

Cibi - contorni e dintorni:
Un gustoso piatto settembrino: polenta e fagioli, talmente buono che lo rifarete su gentile richiesta. È stato uno tra i piatti più apprezzati a Friuli DOC, proposto solo da due chioschi. INGREDIENTI per 4 prs, per la polenta: 250 gr di farina di granoturco friulano per polenta, 3 di sale grosso, 2 cucchiai di olio di oliva, 1 lt di acqua. Per i fagioli: 500 gr di fagioli borlotti secchi, 40 di scalogno, 30 di olio d’oliva, 400 di pomodori di Graz o Sanmarzano, 3 foglie di alloro, 1 rametto di rosmarino, 1.5lt di acqua, una presa di pepe nero, una di origano. PREPARAZIONE: mettete in ammollo i fagioli per almeno 12 ore, magari la notte precedente. Dopodiché, scolateli e sciacquateli sotto acqua fresca, poi versateli in un tegame dai bordi alti. Copriteli con l’acqua, profumando con le foglie di alloro e rosmarino ben lavate Quindi salate e pepate. Coprite con coperchio e fate cuocere per circa 1 ora a fuoco dolce. Mentre i fagioli cuociono, dedicatevi al loro sugo: tritate finemente lo scalogno. Fatelo rosolare in una padella antiaderente, dove avrete versato anche l'olio. Continuate a mescolarlo perché non bruci e dopo circa 7-8 minuti, quando lo scalogno sarà ben dorato unite i pomodori. Aromatizzate con l’origano e mescolate bene gli ingredienti. Unite il sugo di pomodoro ai fagioli e mescolate bene gli ingredienti affinché i profumi si amalgamino. Lasciate cuocere così a fuoco lento per altri 30 minuti. Mentre ultimate la cottura dei fagioli dedicatevi alla preparazione della polenta: prendete un altro tegame dai bordi alti: riempitela con l’acqua e portate a bollore, salando e unendo l’olio. Quando l’acqua bolle, versate la farina di mais a pioggia continuando a frustare con delle fruste a mano energicamente per evitare la formazione dei grumi. Lasciate cuocere la polenta per circa 50 minuti a fuoco dolce, continuando a mescolare frequentemente con un mestolo di legno per amalgamare bene gli ingredienti ed evitare la formazione di grumi. A questo punto anche la polenta sarà pronta: impiattatela preferibilmente in cocci di terracotta, adagiando sopra di essa alcuni cucchiai di fagioli (se nel frattempo si saranno intiepiditi, potete scaldarli leggermente prima di servire). Guastate ora la vostra polenta e fagioli ancora fumante, spolverando se lo desiderata con una macinata di pepe! [aggiornamento settimanale: 16.09.2018].

Salute e bellezza: Lo stomaco raccoglie cibo ed emozioni. Il suo compito è “digerire” tutto e nel farlo, sceglie con cura ciò che è buono per l’organismo e ciò che non lo è. Un’alimentazione bilanciata e salutare è fondamentale per garantire al corpo i principi nutrienti ottimali per la sua salute. A volte però il sistema digestivo si infiamma provocando disagi gastrici che non sempre sono riconducibili ad un cibo “sbagliato”. Le emozioni come il rancore, la rabbia trattenuta, l’eccessiva preoccupazione si fanno spazio nello stomaco trasportando in esso il disagio di un sentimento corrosivo e “pesante”. E non basta cambiare le pietanze, ridurre il cibo o eliminare i caffè di troppo per riportare pace e serenità interiore. Lo stomaco va aiutato a vuotarsi dal senso d’impotenza, dall’indecisione cronica, dal maldestro tentativo di fare andar bene sempre tutto. E il corpo non mente mai [aggiornamento settimanale: 16.09.2018, box di L.M.].