Curiosità:
 
ponteaccoponteaccomezzanamezzanatigliotiglio
 
Questo mese...
Il nome Maggio deriva dal corrispondente mese dell'antico calendario romano Maius, così detto in quanto dedicato alla divinità latina Maia, dea dell'abbondanza e della fertilità, che rappresenta la grande madre terra. Nella cultura cristiana maggio è il mese dedicato alla Madonna con particolare utilizzo della devozione del Rosario. Un tempo, proprio grazie a Rosario che si recitava in tutti i paesi, il mese era sinonimo di svago, di anticipo delle vacanze, visto che la sera si era autorizzati a restare in piazza fino a sera inoltrata. Un’occhiata al calendario: il celebreremo 30 l’ascensione di Gesù Cristo al cielo, ricorrenza molto sentita in Austria e Germania. La Chiesa cattolica questo mese festeggia: Santa Rita oggi, Santa Giovanna d’Arco il 30. Il Sole: le giornate si allungano e dal 1° al 31 guadagneremo 59 minuti di luce. Piuttosto bassa appare l’attività solare (macchie) con episodi nella nuova regione 2738 (N06E72) con deboli brillamenti di classe B. La Luna: in perigeo è stata il 14 alle h. 00:00, in apogeo sarà il 26 alle 15:15, nodo ascendente è stato il 09 alle 21:00. È calante fino al 31. Luna nuova (di aprile) è stata il 05 alle 00:46.L’Oroscoponteacco del mese: il Sole ha lasciato la costellazione del Toro ed è entrato in Gemelli. Iniziamo con il segno del mese, Toro: un ambito progetto troverà la fattibilità in questo mese; Gemelli: si possono sviluppare nuovi e gratificanti rapporti di amicizia; Cancro: incontri elettrizzanti sono alla portata di mano. Non perdete l’occasione; Leone: possibili conquiste, ma evitate ipoteche sul futuro; Vergine: non fate invadere il vostro campo da estranei; Bilancia: possibili proposte strane o incerte. Evitatele! Scorpione: prima di cambiamenti radicali, chiedete consiglio a chi stimate; Sagittario: attivatevi verso nuove direzioni, possibili in questo mese sia sul lavoro che nei sentimenti; Capricorno: tra amore e professione tutto scorrerà serenamente; Aquario: non trascurate il partner, la famiglia e gli amici per il lavoro; Pesci: “corna” è un termine non elegante, ma ci siamo capiti. Possibili corna fattibili o subibili. Ariete: è giunta finalmente l'ora per chiudere con un passato oppressivo. C'è un mese di tempo da oggi! Buon mese a lettrici e lettori [23.05.2019].

Lo sapevi che...
Il toponimo Lasiz deriva dall’antico slavo “Laz” = selva disboscata, prato alpestre. Villa que dicitur Lasis, 1145; Spignon deriva dall’aggettivo latino spineonis, formato da spinus (spino) + il suffisso accrescitivo “-one”, con l’allusione alla forma appuntita del monte; la denominazione dall’antico slavo è Vrh, Cima, anno 1320. Sorzento deriva dal latino surgentis (aqua) con riferimento alle sorgenti presenti nei pressi della chiesa.
Il vino fa ingrassare e i dietologi lo dicono sa sempre. Il vino è un autentico alimento. Le componenti con più alto potere calorico sono l’alcol (7 calorie ogni grammo) e lo zucchero (4 ogni grammo). In media, un bicchiere di vino rosso fornisce 150 calorie.
Nell’antica Aquileia la cucina era molto curata. I condimenti ed aromi si chiamavano liquamen. Il garum era un autentico liquame nauseabondo che era spruzzato sui cibi e assolveva il compito di salare e insaporire le pietanze.

Visitatori del nostro sito, mese precedente:
Aprile 2019: visite totali: 5.431; pagine sfogliate: 10.943. Anno 2018: visite totali 61.222, pagine sfogliate: 137.552.

Prossima S.S. Messa in chiesa:
sabato 06 luglio in cappella.

Turni al Centro:

Buttata lì:
È bastato un sassolino di piccole dimensioni, sollevato dal decespugliatore, per frantumare in 10.000 pezzi il vetro laterale di una vettura, qui in paese. Ne sanno qualcosa l'operatore dell'attrezzo e il proprietario dell'auto. Danno compreso tra i 100 e 200 Euro.

Curiosità dal circondario:
Si inaugurerà dopodomani a Sorzento la nuova gestione della trattoria "La Cascina. Non è stato facile venire a capo del rebus dell'impressionante burocrazia che attanaglia e soffoca ogni iniziativa imprenditoriale. Ultimi giorni per mettere a punto gli ultimi dettagli.

Dai giornali europei :
[Dai giornali europei del 24.05.2019]: Evenimentul Zilei, București: secondo gli esperti delle Nazioni Unite, il rischio di utilizzo di armi nucleari ha raggiunto il livello più alto dalla seconda guerra mondiale. L'arsenale delle principali potenze nucleari si è modernizzato come risultato della competizione strategica. Questo è quanto pubblica oggi in prima pagina uno tra i principali quotidiani romeni. Renata Dwan, direttore dell'Istituto di Ricerca del disarmo delle Nazioni Unite (UNIDIR), sostiene che i Paesi in possesso di potenze nucleari hanno modernizzato il loro arsenale nucleare e che questo è principalmente il risultato della politica di concorrenza tra la Cina e gli Stati Uniti voluta da Trump. Le Soir, Bruxelles: è stata smantellata una banda di trafficanti di esseri umani operante da tempo alla “Gare du Nord” della capitale belga. I delinquenti vendevano passaggi di persone verso la Gran Bretagna. La banda “infilava” nottetempo i migranti nei camion, all’insaputa dei conducenti. Questo è quanto hanno riferito gli stessi, sentiti dal Procuratore. 6 della banda sono stati rinchiusi del carcere di Arlon, fermata una trentina di clandestini. <---Il tempo in Europa alle 07:30 (i nomi delle località sono espressi in forma originale): Narva/EE: coperto; Constanța/RO: sereno; Sankt Pölten: sereno; Monselice-Monsèlexe/VEN: sereno; Obenetto-Dubenje/VdN: poco nuvoloso.

La nostra lingua:
Un’alternativa tra due ipotesi è detta dilemma. Scopriamo l’origine di questo vocabolo. Deriva dal greco “dís lêmma = due premesse”, con riferimento alle due alternative di partenza tipiche di tale ragionamento [aggiornamento nei giorni dispari: 23.05.2019].

Vita Civica:
Un minore può testimoniare ad un processo? La minore età non incide sulla capacità di testimoniare, ma sulla valutazione della testimonianza, cioè sull’attendibilità del teste. Secondo la più recente giurisprudenza, la valutazione delle dichiarazioni rese dal minore presuppone un esame della sua credibilità in senso onnicomprensivo, dovendo tenersi conto a tale riguardo dell’attitudine, in termini intellettivi ed affettivi, a testimoniare, della capacità a recepire le informazioni, ricordarle e raccordarle, delle condizioni emozionali che modulano i rapporti con il mondo esterno, della qualità e della natura delle dinamiche familiari e dei processi di rielaborazione delle vicende vissute, con particolare attenzione a certe naturali e tendenziose affabulazioni [aggiornamento settimanale: 19.05.2019].

Questione di numeri:
500.000.000 è l’ammontare del b>5 per 1.000 donato dai contribuenti attraverso le dichiarazioni dei redditi 2017 (anno fiscale 2016). Sono andati al volontariato (334.402.132,00) seguito poi dalla ricerca sanitaria, ricerca scientifica, Comuni, associazioni sportive e beni culturali.

Cibi - contorni e dintorni:
Risi e bisi è una ricetta tradizionale del vicino Veneto, in particolare della cultura alimentare veneziana, che da poco è stata depositata presso la Camera di Commercio di Venezia, per tutelarne la preparazione. È un primo piatto proprio di questa stagione, grazie ai piselli freschi. Con questo deposito il comune di Scorzè/VE, diventa quindi ufficialmente la patria dei Risi e bisi. Risi e bisi è un risotto morbido, all'onda, preparato con i piselli e il riso Vialone Nano, dal sapore unico e particolarmente morbido, grazie alla presenza del burro e del Parmigiano Reggiano. INGREDIENTI per 4 persone: 350 gr di piselli (peso sgranato), 1 cipolla bianca, 4 rametti di prezzemolo, 2 lt di Brodo di gallina, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, Sale, 350 g di riso tipo Vialone Nano, 40 g di burro, 50 g di Parmigiano Reggiano, Pepe nero macinato al momento. PREPARAZIONE: sgranate i piselli, spellate la cipolla e tritatela molto finemente. Lavate il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarle finemente con la mezzaluna su un tagliere, quindi scaldate il brodo. In una pentola da minestra mettete l'olio, la cipolla e fatela dorare su fiamma media. Unite i piselli e mescolare. Unite un pizzico di sale, il prezzemolo tritato, far cuocere qualche minuto a fiamma vivace, quindi associate un mestolo di brodo. Attendete che prenda il bollore, quindi abbassate la fiamma, coprite e cuocete 10 minuti a fiamma media. Unite altro brodo se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo. Trascorso il tempo di cottura, scoperchiate, fate asciugare l’eventuale liquido in eccesso e unite il riso. Cuocete mescolando per un minuto, quindi unire 4-5 mestoli di brodo bollente e impostate il timer secondo i minuti di cottura del tipo di riso che si sta usando (solitamente 15-18 minuti). Continuate unendo il brodo man mano che è assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo. Quando il riso è cotto, ma al dente, spegnete il fuoco, unite il burro a pezzettini, il grana, una generosa macinata di pepe e mescolare fino a completo assorbimento unendo tanto brodo quanto ne serve perché il riso risulti morbido. Lasciate riposare un minuto e servire. 470 kal a porzione [aggiornamento settimanale: 19.05.2019].

Salute e bellezza: Si parla di diarrea quando si hanno 3 o più evacuazioni al giorno, con un aumento apprezzabile della quantità delle feci e una loro consistenza parzialmente o totalmente liquida. La diarrea può essere considerata un meccanismo di difesa dell’organismo che cerca di espellere più velocemente sostanze nocive che transitano nell’intestino. Con l’aumento dei movimenti intestinali si ha un’espulsione più rapida e una notevole diminuzione nell’assorbimento dei liquidi. In condizioni normali il contenuto acquoso delle feci è di circa 100ml, se si superano i 200ml si determinano scariche di diarrea. Una diarrea che dura più di 2 giorni può essere sintomo di un problema più serio che porta con sé il rischio di disidratazione. Occorre consultare il medico se la sua durata è superiore ai 2 giorni con dolore addominale, o in caso di febbre alta, sangue nelle feci o segni di disidratazione. Le cause: 1. In condizioni normali, la flora intestinale è in armonia con l'organismo e funziona da difesa contrastando l‘insediamento di batteri nocivi o virus che possono provocare infezioni intestinali. Le infezioni possono essere causate anche da virus; 2. In condizioni normali, la flora intestinale è in armonia con l'organismo e funziona da difesa contrastando l‘insediamento di batteri nocivi o virus che possono provocare infezioni intestinali. Le infezioni possono essere causate anche da virus; 3. Gli antibiotici, che alterano l’equilibrio della flora intestinale, farmaci per il controllo della pressione arteriosa, chemioterapici e antiacidi che contengono magnesio possono provocare diarrea [aggiornamento settimanale: 19.05.2019, box di L.M.].